OTTIENI GRATIS IL MIGLIOR PREVENTIVO PER IL TUO PRESTITO.

DI CHE TIPO DI PRESTITO HAI BISOGNO?

Home / Prestiti Personali / Prestiti Personali tra Privati: Come Funzionano?
prestiti personali tra privati

Prestiti Personali tra Privati: Come Funzionano?

In un periodo di forte crisi come quello che stiamo vivendo, è importante conoscere anche tutte le possibilità che ci vengono date per ottenere del credito anche senza dover chiedere ad istituti di credito.

Per tutto questo è possibile grazie ai prestiti personali tra privati, valutiamo però bene questa possibilità per evitare di incappare in qualche fregatura, purtroppo se on si conosce in toto questa possibilità è molto semplice avvicinare delle persone che si dicono pronte ad aiutare con erogazioni di cifre e poi trovarsi in mano a truffatori con il problema grande di non riuscire neanche a ripagare il debito per una serie di pretese che non si riescono a sostenere e che passano poi nel brutto giro dell’usura.

Iniziamo quindi a conoscere tutti i metodi di prestiti tra privati legali e come tutelarsi anche in questo caso.

Come funziona un prestito tra privati e come riconoscerne la legalità

Da questo punto di vista si deve fare molta attenzione a tutti i particolari per comprendere se realmente si tratta di un prestito tra privati regolarmente erogato o se ci si devono aspettare delle brutte sorprese.

Partiamo con il dire che non è detto che i prestiti tra privati si possano ottenere solamente tra due persone che non si conoscono e senza garanzie.

Esistono dei portali broker che si occupano di mediare tra le persone che hanno del capitale da investire e chi invece cerca un prestito dando garanzie di regolare pagamento.

Dunque vedremo meglio il funzionamento di questi portali che mediano in questa tipologia di prestito, ed anticipiamo che per entrambe le parti coinvolte avere una persona che si occupa di garantire corretta esecuzione di ogni procedimento è sicuramente una garanzia.

Ma tramite scrittura privata è possibile anche ottenere un prestito tra privati senza passare da terzi, ma qui si annidano molte truffe e dunque è da sconsigliarsi se non si approfondisce prima l’argomento e non si ha la giusta conoscenza delle persone e di tutto quello che viene realizzato.

Vediamo qui di dare le giuste basi riguardo l’argomento ma il consiglio principale che vogliamo sempre sottolineare è quello di non farsi mai prendere da fretta perché si devono valutare pro e contro, fare con attenzione tutte le ricerche sia sul tipo di prestito ma anche se qualche persona prima di noi ha già avuto delle esperienze con i broker o il privato.

Prima fase, la scelta del tipo di prestito personale tra privati

Abbiamo anticipato che vi sono due differenti metodi per chiedere un prestito tra privati, ora vediamo di sviluppare al meglio questo argomento per vedere quale sia la reale esigenza e se questo prestito è davvero la soluzione al vostro problema.

Prestito tra privati con mediazione di broker

Questo possiamo dire sin da subito è il metodo che maggiormente tutela dal punto di vista legale entrambe le parti.

Naturalmente non si tratta di istituti di beneficenza ed il loro intervento ha un costo che va a gravare sule tasche di entrambe le parti interessate.

Naturalmente il loro lavoro è molto importante, sono in grado di fare i controlli per garantire la serietà di chi si accinge a prestare la cifra e anche la solvibilità di chi richiede il credito.

Questo tipo di prestito viene nominato peer to peer lending, nasce in Inghilterra nel 2005 e nel 2007 inizia a prendere piede anche qui in Italia.

Esistono dei portali che si occupano di fare da tramite, a loro si rivolgono degli investitori che non vogliono investire i loro soldi con investimenti a poco guadagno in istituti finanziari e cercano un metodo per ottenere un tornaconto unendo anche la possibilità di aiutare altre persone.

Dall’altra parte vi sono i richiedenti, che vogliono evitare di rivolgersi ad istituti di credito e avere delle possibili segnalazioni in caso di mancata erogazione o similari, ed anche cercando di risparmiare su interessi e tassazioni.

In questo caso la bravura del broker sta nel dare il massimo delle prestazioni facendo in modo che sia per entrambi un affare da prendere al volo, ma non solo, che tutto sia realizzato nel massimo rispetto delle leggi vigenti e che vi sia un compromesso tra entrambe le parti.

Avere questo tipo di mediazione è utile per tutti, vediamo in un elenco dei vari passaggi come avviene il prestito e conosciamo i principali portali di broker peer to peer lending che operano in Italia.

Ecco i passaggi:

– Per prima cosa si contatta il sito compilando una modulistica di richiesta prestito tenendo prima conto di dover leggere prima tutte le clausole che il sito richiede prima dell’invio della pratica.
Si compilano tutti i dati richiesti e si firma il consenso per fare in modo che il broker possa avere accesso a tutti i dati per determinare la reale solvibilità del richiedente.

– Quando il personale del portale riceve la domanda di adesione chiama immediatamente la persona che ha fatto la richiesta e provvede ad ottenere tutti i dati per dare una risposta positiva. Anche con un broker viene controllata la solvibilità, si richiedono infatti i vari dati per controllare che non vi siano segnalazioni alla centrale rischi ed insoluti da quietanzare.

– Una volta che il broker ha compreso che il cliente è solvibile allora procede con la sua sua relativa affiliazione ad un prestatore che corrisponde alle richieste del cliente. Nel caso dell’affidarsi ad un sito dedicato non si ha il diretto contatto con l’altra persona e l’accordo è siglato tramite la società che gestisce i contratti.

– Compito del broker è anche seguire le operazioni e visionare che tutto avvenga nel massimo rispetto delle regole. Innanzitutto si ha la certezza che nei tempi stabiliti il credito viene erogato e poi anche la restituzione viene monitorata dalla società mediatrice.

Come abbiamo già detto in precedenza questi non sono istituti di beneficenza quindi lavorano dietro compenso.

In base alla cifra richiesta una minima percentuale di commissioni viene richiesta sia al creditore che all’erogatore del credito stesso, perché il broker tutela entrambi e di conseguenza riesce anche a far rispettare le regola fondamentali e a fare in modo che il contratto venga rispettato da entrambe le parti.

Tutto questo è quindi in sunto come un normale finanziamento presso una finanziaria, solo che i costi sono minori ed anche i tassi perché sono molto meno le spese che si devono sostenere per erogazione e gestione del prestito.

Naturalmente, anche se in minima parte vengono chieste, sono anche meno le giustificazioni e le garanzie che si devono dare per ottenere il prestito.

I principali siti dove si possono chiedere questi prestiti personali tra privati sono Prestiamoci, Smartika e Soisy, loro tre attualmente sono quelli autorizzati legalmente a procedere con questo tipo di prestiti.

Ogni sito ha delle differenti regole, come ad esempio diversi massimali, metodi di erogazione e tempi di restituzione che oscillano di qualche mese.

Per quanto riguarda poi la sicurezza non ci sono differenze, si consiglia di scegliere in base alle proprie esigenze quello che più si avvicina a risolvere al meglio i vostri problemi.

Prestito tra privati senza mediazione di broker

Ecco che qui ci imbattiamo in un mondo dove riesce ad avere la meglio solo chi è in grado di fare molta attenzione a non farsi fregare, ovvero a capire fino a dove possa spingersi una persona in pretese e quali sono le forme più legali.

Per prima cosa resta comunque obbligatorio stipulare una scrittura privata dove si mettono in chiaro tutte le condizioni per la quale si accende questo prestito.

Questa carta arriva a tutelare sia i diritti di chi chiede il prestito ma anche di chi lo eroga.

I passaggi da effettuare in caso di prestito peer to peer senza mediatore sono pochi ma molto importanti:

– Chi eroga il prestito può richiedere di controllare nelle centrali rischi se la persona è solvibile oppure no, anche domandare copia di una busta paga e fare delle personali ricerche sempre tenendo conto del rispetto della privacy.

– Deciso tutto il tipo di prestito, la cifra e la durata arriva il momento di stipulare un contratto privato, dove si va a descrivere l’operazione finanziaria corredandola di tutto quello che sono le decisioni prese da entrambe le parti.
In sunto questa stipula deve riassumere tutto quello che entrambe le parti hanno bisogno per tutelare i propri interessi, dev’essere vidimata da un notaio o un incaricato alla registrazione di atti e dev’essere rilasciata in copia controfirmata a tutte le parti interessate.

– A questo punto si passa alla restituzione della cifra mensile pattuita fino alla completa estinzione del debito e quindi all’assoluzione totale da contratto. Entrambe le parti debbono attenersi attentamente a quanto viene stipulato, pena la risoluzione immediata del contratto e relativi procedimenti penali.

Prestito Personale tra Privati: Come e cosa succede in caso di mancato rispetto delle regole stipulate

Vediamo ora come è possibile procedere se una delle due parti non rispetta le regole stabilite dal contratto, perché in entrambi i casi la persecuzione legale è plausibile.

Se non rispetta le regole chi eroga il prestito, e quindi non tiene fede alla tassazione o alle richieste di rateazione, è passibile di denuncia.
Se si hanno delle prove concrete è quindi possibile chiedere la risoluzione del contratto per mancato rispetto e anche richiedere il congelamento del debito.
Si procede soprattutto se la persona che eroga il debito ha delle pretese finanziarie che vanno oltre la cifra pattuita, perché in questo caso si parla di vero e proprio atto di usura.

Se invece il debitore non paga regolarmente le rate, come per qualsiasi debito, è possibile che la persona si avvalga legalmente al recupero del credito coattivo. Si procede sempre rendendo insoluto il contratto e si cerca comunque di ottenere il pagamento con azioni extra giudiziarie per poi invece richiedere il pagamento con l’aiuto di un apposito servizio di recupero crediti o con un legale rappresentante.
Con la regolare scrittura privata e con una polizza assicurativa il creditore è tutelato in ogni parte, quindi non è pericoloso dal punto di vista della perdita del credito perché tutto quanto funziona a livello legale come se fosse un prestito erogato da un ente preposto come banche e finanziarie ad esempio.

Prestiti Personali tra Privati: Attenzione alle Truffe con i prestiti personali non regolari

Purtroppo molte sono le attenzioni che si devono avere, abbiamo detto sino ad ora il funzionamento di questo tipo di prestito peer to peer, conoscendo bene come ci si deve muovere nel caso di una stipula di prestito, ma vediamo anche velocemente quali sono i casi in cui è importante fare attenzione.

Se si decide di rivolgersi ad un sito broker non è necessario avere molte attenzioni, infatti si ha una tutela legale che copre da qualsiasi truffa.

Se invece si cerca una persona che dia credito personale senza passare da intermediari allora si deve fare molta più attenzione e cercare di richiedere sempre il maggior numero di documentazioni scritte.

Purtroppo sul web sono molte le finte finanziarie che promettono di erogare denaro senza chiedere garanzie e controlli, diffidare sempre dalle persone che cercano di ottenere un pagamento preliminare per ottenere l’erogazione del prestito.

Per questo motivo, se si ha necessità di liquidità, vi consigliamo di utilizzare uno dei nostri partner affidabili ai quali potrete avere facilmente accesso compilando questo modulo —>  MODULO

Check Also

prestito d'onore 2019

Prestito d’onore: Cos’è e Come Funziona?

Contenuti dell'Articolo1 Il modello: lo speciale ” Honor Grant ” per gli studenti USA2 Prestiti …